Stop alle spedizioni fashion per la Russia

STOP SPEDIZIONI RUSSIA

La guerra tra il governo di Putin e l’Ucraina è entrata nel vivo anche nel mondo della moda, soprattutto per quanto concerne il segmento distributivo. E-commerce del calibro di Net-a-Porter e Yoox avvisano nella propria home page che ““A causa dell’attuale situazione non ci è possibile completare qualsiasi ordine del suo Paese. L’adempimento di tutti gli ordini è stato sospeso fino ad aggiornamenti futuri”.

Così come Farfetch avvisa che “potrebbero esserci dei problemi con la spedizione degli ordini e i resi in Russia”. E non è finita qua, anche molti brand sportswear prendono le loro posizioni. Tra cui Nike che oltre a non garantire la spedizione degli ordini la label sta bloccando la vendita online attraverso il proprio sito web e app nel Paese. Più politica la scelta del competitor Adidas che ha interrotto il rapporto di collaborazione che lo legava alla Federcalcio russa.

Inoltre nei giorni scorsi, riporta Business of Fashion, l’edizione ucraina di Vogue si è rivolta direttamente ai giganti del settore KeringLvmh e Richemont affinché neghino la distribuzione dei propri marchi in Russia.

“Mostrare la vostra coscienza e scegliere l’umanità anziché i vantaggi economici è l’unica presa di posizione ragionevole che può essere presa nei confronti del comportamento violento della Russia”.

Questa guerra avrà delle grosse ripercussioni anche sul settore moda e sulle stesso export, come dimostrano le decisioni dei diversi brand.

FONTE:PAMBIANCONEWS.COM