La Pet mania alla conquista della moda lusso

La pet mania conquista il segmento della moda lusso.

Fido porta a spasso il classico nylon nero di Prada, la stampa barocca di Versace, i motivi di zigzag di Missoni. Sempre più spesso alcuni segni distintivi dei più noti marchi del lusso vengono declinati per accessori dedicati agli animali domestici. Secondo Assalco, il portale ufficiale dell’Associazione Nazionale Imprese per l’Alimentazione e la Cura degli Animali da Compagnia, il mercato del pet (animali domestici) in Italia ha superato i 2 miliardi di euro nel 2020. Secondo la società di ricerche Emarketer, a livello globale si calcola che il mercato del pet entro il 2025 peserà 270 miliardi di dollari, di questi 27 riguarderanno il mercato del luxury market pet. Osservatorio Coop dichiara che in Italia, nel 2021, ci sono 8 milioni di cani da compagnia e 10 di gatti, con un potenziale aumento di 4,5 milioni di nuovi padroni rispetto allo scorso anno.

Dati come questi non sono passati in sordina e così le maison del lusso hanno iniziato a incrementare la produzione di indumenti e accessori per amici a quattro zampe. Ad accomunare le proposte di Moncler Genius, Missoni, Fay e Dsquared2 c’è la collaborazione con Poldo Dog Couture, brand specializzato nella realizzazione di abbigliamento di lusso frutto dell’idea di tre amici. Nei primi 7 mesi del 2021, Poldo Dog Couture ha realizzato un aumento di vendite del 207% rispetto allo stesso periodo del 2020.

Recentemente Versace Home ha svelato la nuova collezione ad hoc che comprende, oltre agli indumenti con l’effige della Medusa, anche collari, cuscini e guinzagli impreziositi dalle celebri borchie dorate. Uno stile coerente con quello del brand le cui proposte sono spesso indossate da Audrey Versace, il Jack Russell del direttore creativo Donatella Versace, con un proprio account Instagram da oltre 28mila follower.

All’interno della boutique online di Prada è possibile acquistare collari, guinzagli, piumini in nylon ma anche una pettorina in montone da 890 euro, una pet bag in pelle e nylon a 2.100 euro o un semplice portanome in pelle spazzolata da 160 euro. Il trasportino monogama di Louis Vuitton, griffe che da tempo vanta alcuni accessori per pet, può arrivare a costare 2.230 euro. Etro realizza una cuccia in stampa Paisley (550 euro) con trasportino in coordinato (420 euro), anche Fendi decora col proprio monografico un trasportino da quasi 2mila euro, oltre a collare e guinzaglio. Nel vasto catalogo di Emporio Armani non mancano ciotola (30 euro), contenitore di crocchette (50 euro) e un osso in bioresina con aroma al tartufo (12 euro). Dal 2015, Elisabetta Franchi realizza Ef Love Dogs, una linea di accessori decorati dalle speciali illustrazioni di Megan Hess dedicata agli amici a 4 zampe, il cui ricavato dalla vendita dei prodotti viene interamente devoluto ad associazioni che si occupano della tutela e della difesa degli animali. Persino Hermès offre collare (500 euro) e guinzaglio (600) in tela e pelle con motivo Rocabar. Cappotti, giacche trapuntate, felpe, maglie in cashmere e l’immancabile polo, Ralph Lauren pensa a un guardaroba completo, dai 59 ai 209 euro, declinato in taglie e colori diversi, per tutte le razze.
Infine, per chi volesse immortalare l’immagine del proprio cane in un accessorio per sé, Valentino Garavani propone il progetto Rockstud Pet, una borsa personalizzabile con l’illustrazione del proprio amico peloso realizzata a mano da Riccardo Cusimano (1600 euro).
Il miglior amico dell’uomo non è mai stato così stiloso.

E voi, sareste disposti a vestire i vostri cari amici del cuore di lusso?

Fonte: pambianconews.com