Via alla Moda Uomo ma sfilate a porte chiuse

Models present creations by Ermenegildo Zegna during the Milan Fashion Week, in Milan, Italy, 10 January 2020. The Fall-Winter 2020 Man's collections are presented at the Milano Moda Uomo from 10 to 14 January 2019. ANSA / MATTEO BAZZI

Dopo l’avvio con l’appuntamento PittiConnect, da oggi 15 fino al 19 gennaio 2021 parte la Milano Moda Uomo. Le sfilate maschili danno l’inizio ai mesi dedicati alle nuove proposte per Autunno/Inverno 2020-21. Quali saranno le novità?

Nel frattempo possiamo dirvi che la lista degli eventi è lunga. Prevede 37 brand presenti in calendario, di cui 7 inclusi per la prima volta. Si partirà con Ermenegildo Zegna.

La maggior parte degli show saranno digitali, fruibili sui profili di camera moda e dei brand. Il 5 gennaio era stato annunciato che a calcare le passerelle sarebbero stati Dolce&Gabbana, Etro, Fendi e KWay. Ma nei giorni scorsi invece è arrivata una defezione dopo l’altra. In primis la coppia di stilisti siciliani che hanno deciso di cancellare a malincuore la loro sfilata in programma il 16 gennaio, in quanto non c’erano le condizioni per poter organizzare uno show in presenza in totale sicurezza nel rispetto delle norme anti-covid.

Fendi, Etro e Kway invece per il momento hanno scelto di sfilare live, ma a porte chiuse ed ovviamente senza nemmeno la presenza di giornalisti e buyer del settore.

I grandi assenti della fashion week saranno Giorgio Armani, Versace e Missoni che hanno scelto di presentare il menswear a febbraio insieme alle loro proposte dedicate alla donna.

La rassegna di moda maschile sarà accompagnata dal Milano Fashion Film Festival, organizzato da Costanza Cavalli Etro. Saranno presentati più di 200 film provenienti da 60 paesi, che verranno votati da una giuria e dal pubblico.

FONTE:ANSA.IT