NEL BLU DIPINTO DI BLU, TENDENZE COLORI 2020

“Nel blu dipinto di blu” cantava Domenico Modugno, come elogio al colore del cielo e del mare. Eppure questo 2020 ci riporta indietro nel tempo e ci fa amare di nuovo un colore quasi andato nel dimenticatoio.

Con l’avvento prima del nero e di tutte le sue sfumature, e successivamente dei colori della terra (cammello, beige, panna), il blu era stato cacciato via dallo scenario collettivo. Invece quest’anno, lo scettro del colore moda 2020 va al blu elettrico, conosciuto anche come Classic Blue. Il tono Pantone non è poi così autunnale ed è proprio per questo che piace da matti.

Si tratta di un blu profondo e acceso, protagonista di maglioni soffici come nuvole e giacche oversize dai lineamenti maschili. Lo abbiamo trovato nelle sfilate di Carolina Herrera e di Louis Vuitton.

Il classic Blue è stato da molti snobbato, perché ritenuto noioso, troppo classico e anche un po’ superato. Ma Pantone (che ogni anno a dicembre decreta il colore dell’anno) lo ha rispolverato dall’immaginario collettivo. In effetti, questo colore sembra particolarmente adatto a questo periodo storico: la tonalità è senza genere e senza stagione. Il che lo rende accessibile e desiderabile alle persone di ogni ceto sociale. Inoltre la sua tonalità indaco può essere ottenuta naturalmente da piante e coloranti, rendendolo un colore che ben si allinea con il movimento di sostenibilità.

Ricapitolando, il Classic Blue è un colore che trasmette calma e fiducia, stabilità ed affidabilità. E’ senza dubbio un colore riposante e non aggressivo. Marechiaro Closet, shop online di Vintage, ce lo ripropone nella versione di un blazer senza collo con riporti in velluto nero. Che ne pensate?

Martina Capuano