L’asta di Prada per Unicef

A model presents a creation by Prada during the Milan Fashion Week, Milan, Italy, 20 February 2020. The Fall-Winter 20/21 Women's colle?ctions are presented at the Milano Moda Donna from 18 to 24 February 2020. ANSA/MATTEO BAZZI

Si chiama Tools of memory, l’asta online pensata da Prada per aiutare l’Unicef.

Pezzi unici dalle sfilate Prada Uomo e Donna Autunno/Inverno 2020 saranno i protagonisti di un’asta unica nel suo genere. Si svolgerà dal 2 al 15 ottobre e sarà interamente online. La maison di moda milanese donerà il ricavato alla nuova campagna dell’Unesco Keeping girls in the picture e all’iniziativa faro dell’organizzazione Global Education Coalition per la parità di genere nell’istruzione, che guida gli sforzi collettivi per promuovere la continuità dell’apprendimento durante la chiusura e garantire il ritorno a scuola in sicurezza per tutte le donne.

Tools of memory in collaborazione con Sotheby’s, è senza precedenti, poiché ogni articolo presentato è un pezzo originale, capi unici indossati dalle modelle, stampe fotografiche che catturano momenti di backstage, polaroid, inviti e segnaposto, oggetti appartenenti alla scenografia degli allestimenti e il vinile con la musica a cura di Frédéric Sanchez per entrambi gli eventi. In totale sono 72 i lotti battuti all’asta. Inoltre, in vista dell’apertura, due pop up saranno allestiti in anteprima presso le sedi di Sotheby’s a New York e Londra.

La statua equestre e la rappresentazione del titano greco Atlante, progettate da Rem Koolhaas, al centro della sfilata maschile e femminile, saranno i pezzi rilevanti dell’asta.

Non resta che aspettare ottobre per partecipare a quest’asta cosi particolare con scopi nobili.

FONTE: ANSA.IT