Amazon verso la conquista del lusso

Amazon si dirige verso la conquista del lusso: è già pronta una nuova piattaforma.

I marchi, di cui non si sanno i nomi ma si conosce solo la provenienza, Europa e Stati Uniti, opereranno le proprie concessioni sul sito con un modello di business che è più simile al mercato Farfetch rispetto a Net-a-porter o Matchesfashion. Essi avranno accesso a servizi centralizzati di stoccaggio gestiti da Amazon negli Stati Uniti, nonché al network distributivo del gigante dell’e-commerce. Inizialmente, continua Wwd, la nuova piattaforma sarà disponibile solo negli Stati Uniti, per poi strutturare uno sviluppo internazionale.

Inoltre, seguendo alcune indiscrezioni, Amazon sta costruendo un mega magazzino ad hoc in Arizona e lancerà una campagna pubblicitaria da 100 milioni di dollari per promuovere l’iniziativa. Il colosso statunitense ha poi in programma di lavorare con questi marchi anche in TV, con film e progetti di streaming.

Contattata da Wwd, l’azienda ha preferito “non commentare rumors e speculazioni”.

Il Covid-19 non ha scalfito Amazon che, anzi, nei tre mesi al 30 giugno 2020 registra i profitti più alti dei suoi 26 anni di storia. Il colosso ha infatti archiviato il secondo trimestre dell’anno registrando ricavi a 88,9 miliardi di dollari (circa 75,4 miliardi di euro), in crescita del 40% sullo sorso anno e battendo così le stime degli analisti ferme a 81,6 miliardi di dollari.

Cosa ne pensate?

Fonte: pambianconews.com