Versace, modelle come attrici per l’A/I 2021-22

collezione versace

Con la sfilata Versace, possiamo dire conclusa la Milano Fashion Week. Come di consueto ormai, lo show, fuori calendario, è andato in scena a porte chiuse ed in streaming sui canali ufficiali del brand.

La collezione co-ed Autunno/Inverno 2021-22 ha come tema ricorrente il motivo a Greca, unito al logo Versace e reinterpretato come un labirinto dall’effetto 3D. Le modelle, anzi le top come Irina Shayk, le sorelle Hadid, Vittoria Ceretti, non sfilano ma chiacchierano tra di loro, si aggiustano abiti e capelli, litigano per una borsetta. Interpretano ciò che indossano.

“Ho capito che questo è davvero il futuro, un nuovo modo di comunicare le collezioni. Le top model sono come le attrici, sono capaci di dare vita agli abiti, come quando si interpreta un personaggio.”

Donatella Versace, con queste parole ci proietta nel suo mondo e nel suo nuovo modo di vedere le sfilate. Chissà se nel futuro vedremo solo modelle/attrici come da sua intuizione, nel frattempo cosa ci propone per la prossima stagione invernale?

Per lei, tutto è corto, mini: le canotte bustier lasciano scoperta la pancia, le gonne a trapezio, i pantaloni accorciati e gli abiti di maglia metallica semplici come una T-shirt si issano sui sandali con plateau. In testa, foulard con la nuova stampa graffito a forma di smiley Medusa, in mano o sulle spalle le nuove borse La Greca. Linee pulite e tinte forti, dal nero ai toni fluo, per trasmettere – spiegano dalla maison . potere e fiducia in se stessi, in pieno Versace style.

Forme verticali e slanciate anche per lui, che porta completi sartoriali jacquard con la greca, trench di vinile, completi ricamati e smoking dai revers scintillanti con i bermuda!

FONTE: ANSA.IT