BIRKIN: la borsa Hermès più desiderata al mondo

L’alto tasso di desiderabilità caratterizza LA borsa più ambita di tutti i tempi. Come nasce la Birkin bag?

Nessuna agenda e nessuna borsa è in grado di contenere tutti i miei fogli

Inizia con questa frase la storia della leggendaria borsa Hermès, modello Birkin. Torniamo indietro fino al 1984, anno in cui avvenne l’incontro decisivo tra la bellissima attrice e cantante inglese Jane Birkin e Jean-Louis Dumas, a quel tempo stilista della casa di moda. Il caso ha voluto che si trovassero seduti uno accanto all’altro sul volo Parigi-Londra. Dopo una conversazione interessante tra i due, l’attrice si chinò a riporre dentro la sua borsa l’agenda ed a quel punto le caddero tutti i fogli esclamando cosi che nessun accessorio era in grado i contenere tutto il suo materiale.

Ovviamente allo stilista la frase non passò inosservata, anzi, iniziò subito ad elaborare il nuovo modello con l’obbiettivo di crearne uno capiente ed elegante allo stesso tempo. Disegnò una borsa multiscomparto, dal profilo lucidato, un nottolino, la cucitura a punto sellaio ed i suoi 40 cm di larghezza. A cui diede il nome di colei che l’aveva ispirato. Nasce così la Birkin la borsa più desiderata la mondo.

La prima ed iconica versione è quella arancione, colore simbolo Hermès dal 1945. Anno in cui Émile-Maurice Hermès, in cerca di scatole beige irreperibili in tempo di guerra, ripiegò la sua scelta su quelle arancioni denotandolo così da quel momento come colore distintivo della maison.

Ad oggi, però, sono disponibili tante versioni per tonalità e pellami pregiati, come il coccodrillo. Ogni Birkin Bag è realizzata a mano dai maestri artigiani, circa 15 o 20 ore di lavoro per realizzarne solo una. Grazie alle loro sapienti mani, la loro precisione, passione, si riesce ad avere un prodotto unico al mondo.

La Birkin è leggenda, lusso e pertanto oggetto del desiderio di molte di noi. Il suo costo è quasi proibitivo, oltre la lunga lista d’attesa per averla. Bisogna ordinarla ed aspettare, aspettare prima di poterla stringere tra le mani. Posso passare anche due anni!

La sua fama è dovuta sia alle presenze in film come Sex and The City ma anche alle milionarie aste. Ad esempio una Birkin di pelle di coccodrillo, ed impreziosita da diamanti è stata battuta all’asta nel 2005 per 65.000 dollari. Nel 2016 la versione “Nilo Crocodile” è stata venduta da Christie’s per 300.168 dollari, e nel 2017 ad Hong Kong una stessa versione è stata venduta per 368.000 dollari, diventando la borsa più cara mai venduta.

Un vero e proprio investimento per LA borsa più desiderata di sempre da appassionate di moda e non. Tutte la conoscono, tutte la vogliono!

Cristina

FOTO: PINTEREST.COM